Campagna Fallo più sicuro

VIDEO: INTERVISTA A GIULIO MARIA CORBELLI - IAS 2011

Video Non dimenticare l' HIV -intervista G. Corbelli, European AIDS Treatment Group #ias2011


Intervista a Giulio Maria Corbelli, membro dell'European AIDS Treatment Group in occasione della Conference on Pathogenesis, Treatment and Prevention of HIV Infection IAS di Roma. "La regola dell'informazione vuole che perché si parli di una cosa è necessario che vi sia l'aspetto sorprendente, eclatante e in qualche misura anche sensazionalistico, senza che però il sensazionalismo diventi alla fine l'unica chiave di lettura e di narrazione.


Sicuramente quando AIDS significava morte, sesso, sangue, sperma, il clamore e l'attenzione che anche solo come parola poteva suscitare era di molto maggiore. Adesso AIDS, o meglio ancora infezione da HIV, vuol dire farmaci, vuol dire terapia cronica, e questo è certamente meno interessante da un punto di vista mediatico. Il problema è però che questa apparente struttura con cui l'HIV oggi si presenta, normalizzata rispetto alla strage di generazioni che ha falcidiato, nasconde un insabbiamento: l'HIV è un killer, ma ha anche permesso a generazioni di entrare in contatto con la propria realtà, con la propria vita, con i propri ideali, con il desiderio di essere ciò che si è. Mi riferisco ad esempio alle rivendicazioni del movimento omosessuale e dei tossicodipendenti, ma anche al di fuori di questi specifici gruppi sociali. Chiunque è entrato in contatto con l'HIV è riuscito a conoscere qualcosa di forte nella propria esperienza personale."

Da "Salute Domani - Il Portale del Benessere"